10.10.12

Il Club Nautico Scarlino ha organizzato un nuovo appuntamento del suo intenso calendario di match race, un grado 3 internazionale a cui hanno preso parte sette equipaggi da Italia, Germania, Svizzera e Finlandia.

Sono stati disputati due round robin, il primo interamente e il secondo parzialmente, agli ordini del Comitato di Regata diretto da Carlo Giuliano Tosi e degli umpire coordinati dal capo arbitro Roberto Prediali. Si è regatato con vento da Libeccio sugli 8-10 nodi d’intensità e mare calmo, condizioni ideali per i First 750 del Club Nautico Scarlino e per la pratica della disciplina dell’uno contro uno.

La vittoria è andata al Cesynt Sailing Team del timoniere brindisino Armando Miele, numero 79 nelle classifiche mondiali di specialità, che ha ottenuto in totale 8 vittorie e una sconfitta. In equipaggio con Miele hanno regatato anche il tattico Pierluigi Fornelli, Manuele Pasotti e Stefano Fiori. Al secondo posto l’italiano Uberto Crivelli Visconti e al terzo l'equipaggio finlandese con al timone Antti Lutha, numero 47 nel ranking mondiale.

Dopo le regate Miele ha dichiarato: “Abbiamo disputato un ottimo match. Per la prima volta ho avuto la possibilità di regatare con lo stesso team e l'affiatamento dell'equipaggio è stato determinante per vincere le regate più difficili. In particolare il match contro il finlandese e l'ultimo contro lo svizzero sono stati molto combattuti e siamo riusciti a vincerli proprio per le manovre eseguite molto velocemente da un equipaggio affiatato. Adesso l'obiettivo è quello di entrare nei primi cinquanta timonieri al mondo e contiamo di riuscirci nel prossimo anno”.

La regata era organizzata da Volvo Cup e dal Club nautico Scarlino, con il supporto di Sorgenia, One Sails e Marina di Scarlino.

Il prossimo appuntamento della lunga stagione del Club Nautico Scarlino è fissato per il 13 e 14 ottobre: in programma il Palio dei Quadranti. Si tratta di un evento in cui si affrontano tutte le associazioni degli ex allievi del Centro Velico Caprera, una delle più celebri e frequentate scuole di vela italiane. Il programma prevede una serie di regate seguite da prove di abilità marinaresca.

Per le stagioni 2010-2012, il Club Nautico Scarlino ha come partner Sorgenia, gruppo che opera nel settore dell’energia sostenibile.

Ritorna a: »News