04.10.12

Battesimo in grande stile per il Kiteboard Racing World Championship, iniziato oggi pomeriggio alla spiaggia del Poetto di Cagliari con le prime batterie di qualificazione.

Tre le regate corse da ognuna delle flotte in gara (tre maschili, una interamente femminile) e subito ottimi piazzamenti per i favoriti della vigilia. Così il neocampione europeo Slalom, Riccardo Andrea Leccese (italocolombiano ma in forza alla squadra azzurra), ha vinto la sua batteria alla pari degli statunitensi Bryan Lake e Johnny Heineken, quest’ultimo chiamato a difendere il titolo mondiale conquistato nel 2011 in Germania. Bene anche sua sorella maggiore, Erika, prima tra le donne. I risultati delle singole batterie sono confluiti in una classifica generale overall maschile, che vede in testa, a pari merito, Leccese e Heineken tra gli uomini, ed Erika Heineken tra le ragazze.

La prima giornata di gare si era presentata incerta, agli occhi dei 195 concorrenti effettivi (di cui 42 donne). Sino a mezzogiorno, la bonaccia totale ha tenuto tutti a terra, a ultimare la preparazione della propria “ala” e confrontarsi con le istruzioni di regata durante lo skippers meeting. Poco più tardi, l’alzarsi di una brezza da sud ha convinto il comitato a predisporre le operazioni di partenza e a dare il via alla prima giornata di gara. Alla spicciolata, chi in costume chi con il mutino, tutti hanno inforcato le tavole e lasciato la spiaggia verso l’area di regata, poco distante dalla battigia.

Le quattro flottiglie sono state divise equamente su due campi di regata, per regate su doppio giro di bastone che si sono prolungate fino al tardo pomeriggio.

Exploit di Riccardo Leccese con tre primi posti. “Sono convinto di poter vincere il titolo - ha confessato al rientro a terra - non vedo l’ora che arrivi sabato, per potermi confrontare con Heineken nella gold race: è lui la mia unica preoccupazione.”

Sorpreso anche lui di trovarsi tra i primi, Andrea Beverino, al debutto sul kite dopo una lunga carriera sul windsurf. “Sono molto contento di trovarmi al sesto posto, secondo degli italiani, davvero non me l’aspettavo - il suo commento davanti alla classifica overall - aver anticipato campioni come Koch (titolo iridato nel 2010 ndr) è una soddisfazione doppia.”

Felice, a ragione, anche Erika Heineken, che guida la graduatoria femminile. “E’ il primo Mondiale per me - ha ricordato - sono al debutto e un risultato così netto in prima giornata mi dà tanta carica per i prossimi giorni.”

Questa sera le tre flotte maschili saranno totalmente rimescolate, per un confronto del tutto nuovo nelle batterie di domani.

Interviste video ai protagonisti su: www.sailrev.tv
Info: www.kitecagliari.com

Ritorna a: »News