28.09.12

Il vento si conferma, ancora una volta, il vero protagonista di questo tormentato Mondiale Platu 25 (23-29 settembre).

Dopo la pausa forzata di mercoledì in cui non si è potuto regatare per troppo vento, oggi la bonaccia ha costretto gli equipaggi a terra. Questa mattina la partenza era stata programmata alla 11.00.
Al termine di una lunga attesa, finalmente, verso le 15.30 un leggero vento ha cominciato a soffiare da sud. Le barche sono uscite e il Comitato ha deciso di tentare una partenza.
A metà bolina però, lo Scirocco è cessato completamente e gli equipaggi hanno dovuto rientrare.

Domani la partenza è fissata per le 10.00. E' previsto vento da Sud, leggero il mattino e in netto aumento nel primo pomeriggio. Tra "Euz II Monella Vagabonda" di Francesco Lanera timonata da Sandro Montefusco e gli spagnoli di "Mar de Frades" con al timone Carlos Paz, domani si preannuncia un match race a denti stretti per la conquista del titolo mondiale.

L'equipaggio italiano è in vantaggio di 4 punti, ma domani, con gli scarti, gli spagnoli scarterebbero il sesto posto di ieri, avvicinandosi ulteriormente. Occorre mantenere concentrazione e sangue freddo.

A lottare per il terzo posto ci sono gli austriaci de "La Burra" timonata da Thomas Laherstorfer e con alla tattica l’esperto Markus Sigrist, i toscani di "Hurrà" timonata da Francesco Lagirti e con il velaio Angelo Costa alla tattica e i pugliesi di "Five for Fighting" di Tommaso De Bellis con al timone Andrea Casale, con a 4 punti di distanza gli spagnoli di "Sori" di Ramon Oeja. Insomma, la lotta per il podio è ancora del tutto aperta.

La classifica è disponibile all'indirizzo: http://www.platu25worlds2012.com/interna/en/classifica.shtml

Info: http://www.platu25worlds2012.com

Ritorna a: »News